• Tel.: 011 518 71 69 | e-mail: info@legacoop-piemonte.coop
Da movimento a sistema di imprese: l'ultimo incontro di “Piemonte cooperativo: una storia che si rinnova” con il presidente nazionale Lusetti

Da movimento a sistema di imprese: l'ultimo incontro di “Piemonte cooperativo: una storia che si rinnova” con il presidente nazionale Lusetti

Presso Copernico Garibaldi, in corso Valdocco 2 a Torino, si è svolto l'ultimo incontro del ciclo storico “Piemonte cooperativo: una storia che si rinnova” organizzato in collaborazione con la Fondazione Istituto Gramsci, il cui presidente Gianguido Passoni ha aperto i lavori della serata.
Da movimento a sistema di imprese” è il titolo dell'incontro che ha voluto essere un momento di riflessione sulla stessa Legacoop e la rappresentanza del movimento cooperativo, partendo dal ricordo della storia passata, ripercorsa anche negli eventi precedenti, per guardare al futuro delle nuove generazioni di cooperatori.
Moderati dal direttore di Corriere Torino Marco Castelnuovo si sono confrontati il presidente nazionale di Legacoop Mauro Lusetti e la responsabile di Legacoop Generazioni Piemonte Valentina Oreglia.

Ha portato i suoi saluti il presidente di Legacoop Piemonte Dimitri Buzio che ha ricordato come “quello della intergenerazionalità è un percorso che caratterizza le cooperative, sia attraverso la nascita di nuove imprese sia attraverso un ricambio generazionale in quelle più vecchie. Per soddisfare bisogni mutevoli abbiamo dovere di formare nuova classe dirigente e nuove generazioni”. Il presidente Buzio ha poi sottolineato come l'incontro vuole essere anche una occasione “per fare un ragionamento profondo su come deve cambiare la rappresentanza: siamo passati da movimento a sistema strutturato di imprese che sono solide e sanno stare sul mercato e che nel contempo si interrogano su come continuare a rimanerci. La nostra associazione non può restare passiva rispetto alle esigenze delle sue imprese: bisogna riuscire a programmare e a cogliere le opportunità per le nostre cooperative. Abbiamo l'obbligo si promuovere la cooperazione ed essere un acceleratore diffuso, costruire reti e relazioni per capire come porsi sul territorio”.

Il presidente nazionale Mauro Lusetti ha ricordato il ruolo storico della “cooperazione quale ascensore sociale. La cooperazione storica è di consumo e di lavoro. Consumo perché c'era necessità necessità uscire da una logica di ricatto, di acquisto del cibo visti i prezzi che erano elemento di sfruttamento dei lavoratori. Lavoro perché non ce ne era, e si moriva sul posto di lavoro”.
Lusetti ha poi precisato come quello “della cooperazione e dei suoi organismi di rappresentanza sia un'esperienza intersettoriale, trasversale, che unisce diverse realtà e risponde a differenti bisogni”.

 

Il video dell'incontro QUI

 

 

In Evidenza

Bando Coopstartup Piemonte
Sportello MIP

Società di Servizio

InforCoop ECIPA

Network

Rete Regionale dei servizi